COSTRUZIONE PISCINE A JESI,
IN PROVINCIA DI ANCONA

Esistono diversi modelli di piscine interrate, ognuno dei quali garantisce determinate comodità e vantaggi a chi le sceglie. Marche Piscine desidera comunicare alla propria clientela tutti i dettagli dei vari modelli di piscine che sono in grado di costruire, presenti sul mercato, in grado di donare un tocco di eleganza e freschezza al giardino della propria abitazione. Lo sviluppo della tecnica e della tecnologia consente di rinnovare costantemente il panorama di modelli tra cui scegliere, in aumento ogni anno che passa. 

PISCINE INTERRATE IN CEMENTO ARMATO

Le piscine interrate in cemento armato rappresentano la scelta più classica e duratura nel panorama delle piscine private. La solidità del materiale garantisce una resistenza senza pari nel tempo, Le piscine in cemento armato offrono una maggiore personalizzazione in termini di forma, dimensione e finiture, permettendo di creare un’oasi di relax su misura e perfettamente integrata nel contesto abitativo.

Tuttavia, la costruzione di una piscina in cemento armato richiede una progettazione accurata e un’esecuzione impeccabile.

La massima precisione è fondamentale in ogni fase del processo, dalla preparazione del terreno alla posa del ferro, dal getto del calcestruzzo al rivestimento interno.

La costruzione di una piscina in cemento armato richiede un investimento iniziale più elevato rispetto ad altre tipologie di piscine, ma la sua durata e resistenza nel tempo la rendono un’opzione vantaggiosa a lungo termine.

LE PISCINE IN PANNELLI D’ACCIAIO

Le piscine in pannelli d’acciaio sono nate circa 50 anni fa ma hanno avuto larga diffusione solo negli ultimi anni, divenendo il modello più utilizzato per la costruzione di piscine residenziali in tutta l’Italia. 

Questo modello garantisce velocità di installazione ma al tempo stesso anche la durata di una classica piscina in muratura, a un prezzo davvero conveniente. La struttura in pannelli d’acciaio zincato o inox, dotati di contrafforti laterali, è costituita da una soletta in cemento dello spessore di 15 cm, dal centro inclinato o piano. 
 
Questa struttura fa da base ai pannelli modulari che rappresenteranno le pareti della piscina. Questo modello offre robustezza e flessibilità, adatto anche alle zone sismiche. Il rinterro dello scavo deve essere eseguito con materiale inerte e, per evitare che le pareti si imbarchino, la piscina non deve essere mai svuotata. 
 
I rivestimenti vengono realizzati in PVC e diversi colori, ed è possibile scegliere tra diverse forme piegando i pannelli a seconda della volontà del cliente. 
 

PISCINE IN CASSERI EPS (POLISTIROLO ESPANSO)

Questo modello rappresenta una valida alternativa alla piscina in cemento armato, garantendo diversi vantaggi: semplicità e velocità nella costruzione, abbattimento dei costi e massimo isolamento termico. 
 
I casseri, blocchi vuoti in polistirolo, vengono appoggiati l’uno sull’altro e all’interno di essi viene inserita una rete metallica utilizzata per armare il cemento. In questo modo si ottengono, più semplicemente, le pareti della vasca. 
 
Successivamente si passa alla colata di cemento, al posizionamento del rivestimento e all’installazione degli impianti. I casseri in polistirolo generalmente sono in EPS, cioè il polistirolo espanso e sintetizzato, per cui possono essere limitatamente dritti o curvi. 
 
Questo modello di piscina supporta tutte le tipologie di rivestimento ma, nonostante ciò, il PVC rappresenta la scelta migliore. Vi è meno possibilità di personalizzazione rispetto agli altri modelli ma il costo di installazione è notevolmente minore. 

Scegliete il vostro modello di piscina: chiamate l'azienda per consulenze